Incontri mamma e neonato: dalla nascita al primo anno di vita

condotti dalla Dott.ssa Elena Conci - Puericultrice e Psicologa perinatale

La gravidanza, il parto e il divenire genitori sono tra gli eventi più intensi della vita di una persona, eventi che portano con se grandi cambiamenti. I primi giorni dopo il parto sono sempre i più difficili: tanti dubbi sull’accudimento, sull'allattamento, sulla comunicazione con il neonato.... è la maternità che, “tra estasi e inquietudine”, emerge dal vulcano delle emozioni.

Dopo la nascita di un figlio ritrovarsi in gruppo può essere di grande aiuto, per condividere gioie, dubbi e paure, o semplicemente per ricordarsi che “non si è da sole a vivere tutto questo”. E' stato così pensato un per-corso, per mamme e neonati, uno spazio in cui sentirsi accolte e ascoltate, uno spazio in cui, col supporto della conduttrice, si condividono incertezze, timori, emozioni e ci si confronta con altre mamme che vivono la stessa condizione, uno spazio in cui poter dire “...nessuno mi aveva detto che sarebbe stato così…”.

Attraverso il confronto e la condivisione di esperienze comuni come il vissuto del parto, il rientro a casa, l'allattamento, ecc, si offre l'opportunità, grazie al supporto di una psicologa perinatale, di affrontare, chiarire e superare un periodo così denso di emozioni.  

E' molto importante che le mamme e i loro bimbi possano avere a disposizione delle occasioni in cui, insieme a spunti pratici dedicati all'accudimento del bambino, ci sia anche spazio per la socializzazione in un'atmosfera di accoglienza emotiva. In questo modo si potranno  attivare e sostenere le buone capacità di ogni madre.

La conduttrice “si porrà accanto” alle mamme, mettendo a disposizione le proprie competenze professionali e umane, cercando di trasformare insieme a loro gli incontri in preziosi momenti di crescita. Verranno affrontati temi quali la relazione con il proprio bambino, i pregiudizi e i reali bisogni del bambino, i pregiudizi e i luoghi comuni sui bisogni delle mamme, il passaggio dall'essere figlia all'essere madre, la coppia, la gestione degli altri figli e altro ancora.


Il percorso si articola in 5 incontri, con cadenza settimanale, che si terranno presso la sede dell'Acqua che balla.

Tale ciclo verrà proposto in maniera continuativa per tutto l'anno. Chi vorrà potrà poi  proseguire il percorso per più cicli. 

Per garantire un lavoro costruttivo e permettere a tutte di trovare un spazio familiare e accogliente in cui sentirsi ascoltate e sostenute, verrà posto un numero massimo di 8 partecipanti.

Una volta al mese vi sarà una breve presentazione gratuita del percorso in cui ci sarà modo di conoscere la conduttrice, lo spazio, i contenuti e la metodologia utiizzata.
 

Prossima presentazione gratuita del percorso : lunedì 2 novembre, alle ore 10:00.


Elena Conci

Sono puericultrice dal 2001. Potrei dire che il mio interesse per il mondo della maternità sia maturato in quel periodo, ma ho  l'impressione che abbia avuto inizio molto prima quando, ancora bambina, infilavo la testa nei passeggini delle mamme che incontravo.

Ho lavorato come Educatrice in asilo nido per quasi 3 anni dopodiché, spinta dalla volontà di occuparmi più da vicino dei problemi dell'infanzia, mi sono iscritta alla Facoltà di Psicologia di Padova con indirizzo “Psicologia dello sviluppo e dell'età evolutiva”. Sono Psicologa dal 2011 e successivamente ho conseguito la specializzazione in "Genitorialità e sviluppo dei figli: interventi preventivi e psicoterapeutici”. L'ambito specifico in cui opero è, quindi, quello dell'area materno-infantile e del sostegno alla genitorialità.

Nel 2012 ho cominciato a perfezionare la mia figura di Psicologa perinatale attraverso il percorso formativo in Educazione Perinatale proposto dal M.I.P.A. (Movimento Italiano di Educazione Perinatale). Come psicologa perinatale, mi occupo di accompagnamento e sostegno delle coppie: prima, durante e dopo la nascita del loro bambino.

Dopo un periodo di tirocinio presso l'associazione "Acqua che balla" di Trento, ho cominciato a proporre degli incontri di gruppo, con neo-genitori in attesa del loro bambini, nei quali vengono affrontati soprattutto argomenti di puericultura: cura del neonato, fisiologia del sonno, pianto, allattamento, contatto, bisogni del bambino, ecc. Sempre all'“Acqua che balla” conduco gruppi di ascolto con mamme, insieme ai loro neonati, per un sostegno dopo la nascita del loro bambino.

In questi anni ho avuto modo di vivere diverse esperienze formative, lavorative e personali che vorrei oggi utilizzare per contribuire al sostegno della relazione madre-bambino, attraverso la diffusione di una cultura basata sulla fisiologia, sull'affettività e sull'importanza delle relazioni primarie. 

Ritengo che la nascita e la crescita di un bambino non siano solo un fatto personale ma una questione che dovrebbe coinvolgere l'intera società. Una società evoluta è una società che sostiene la madre e la coppia genitoriale in un momento delicatissimo qual'è l'arrivo di un nuovo Essere Umano. Per questo motivo, dal 2014, sono socia del M.I.P.P.E. (Movimento Italiano di Psicologia perinatale) un’associazione la cui finalità è quella di promuovere la Psicologia Perinatale attraverso un’opera di informazione e formazione rivolta alle famiglie, ai professionisti e ai volontari che affiancano i genitori durante il periodo perinatale, cioè dal preconcepimento fino al quarto anno di vita.

La Psicologia perinatale si occupa di promuovere il benessere biopsicosociale dell'individuo e di valorizzare le risorse della madre, del padre, del bambino, della coppia e della famiglia dal preconcepimento fino al quarto anno di vita del bambino.

Dopo un lungo tirocinio presso l'"Associazione Genitorialità" di Padova, ho con loro collaborato ad alcuni progetti riguardanti principalmente l'ambito della Perinatalità. E' in questa sede che ho scoperto ciò che mi ha poi portato a trascorrere un anno della mia vita a Parigi: l'Aptonomia. Presso il C.I.R.D.H. (Centro Internazionale per la ricerca e lo sviluppo dell'Aptonomia) mi sto, infatti, formando come Aptoterapeuta. Ancora poco conosciuta in Italia, l'Aptonomia, è una pratica di accompagnamento che mira a ristabilire il benessere della persona. Definita come la “Scienza dell'affettività” espressa attraverso il contatto, l'Aptonomia può essere vista come un approccio all’essere umano nella sua interezza che, esprimendo interesse, rispetto e considerazione, conferma l’Altro nel valore della sua esistenza. Il “contatto” aptonomico, offrendo una conferma affettiva alla persona, consente di acquisire una “sicurezza di base” che mette in moto una serie di fenomeni psico-fisici positivi e può modificare anche la capacità di rispondere alla malattia. Nell'Aptonomia perinatale, i genitori in attesa del loro bambino vengono accompagnati a entrare in relazione affettiva con il piccolo, questo già a partire dai primissimi mesi della gestazione e per tutto il primo anno di vita. Oltre a questo ambito l'Aptonomia viene utilizzata anche come accompagnamento in situazioni di malattia, morte e malessere esistenziale. Infatti ciò a cui mira l'Aptonomia è ristabilire il benessere della persona nella sua integrità di corpo, anima e psiche, sia che essa sia infelice, malata, morente o non ancora nata.

Durante la mia permanenza a Parigi ho lavorato come coordinatrice pedagogica responsabile di due asili nido.

Dal 2004 sono insegnante di massaggio infantile, certificata A.I.M.I. (Associazione Italiana di Massaggio Infantile).

Considero il “contatto” molto importante e per questo utilizzo il massaggio infantile per promuovere e favorire la relazione tra madre e bambino. Come ci ricorda Leboyer “Essere toccato e accarezzato, essere massaggiato, è nutrimento per il bambino. Cibo necessario come i minerali, le vitamine e le proteine”.

Cura del bambino, contatto aptonomico e massaggio infantile sono quindi le fondamenta della mia formazione e della mia esperienza, ed è per questo che il mio studio di Psicologia perinatale e dell'età evolutiva, si chiama: NascereConTatto.

Per maggiori informazioni sui servizi da me offerti vedi:

* Incontri a tema per un accompagnamento verso una genitorialità consapevole e affettiva: incontri di gruppo per genitori in attesa del loro bambino.

* Incontri mamma-neonato: incontri di gruppo per il sostegno della relazione mamma-neonato

* Consulenza pre-concepimento: rivolta alla coppia che desidera un figlio e cerca uno spazio dove poter elaborare pensieri, emozioni e dubbi legati a questo desiderio.

* Consulenza in gravidanza: rivolta al singolo o alla coppia, per problematiche legate alla gravidanza e al diventare genitore.

* Consulenza per famiglie : rivolta al singolo o alla coppia, per problematiche educative e relazionali tra genitori e figli.

* Consulenze individuali: uno spazio di ascolto rivolto a chiunque senta la necessità di essere accolto, sostenuto e guidato nell'affrontare un particolare momento o problema specifico.

Quando

Il lunedì in ORARIO DA DEFINIRE.
Partirà al raggiungimento di minimo tre iscrite.

A chi si rivolge

Alle mamme con bambini di età compresa tra pochi giorni e un anno di vita.

Costo

€ 90:  ciclo di 5 incontri
€ 10: quota associativa per le nuove iscritte

€ 75: prezzo promozionale per il primo ciclo di novembre e dicembre

Informazioni e iscrizioni

Elena Conci

cell: +39 347 5576352

email: elena.conci@yahoo.it 

oppure: acquacheballa@gmail.com

E' richiesta l'iscrizione sia alla presentazione gratuita che al ciclo d'incontri.

Prossima presentazione gratuita del percorso : lunedì 2 novembre, alle ore 10:00.

Proposte

In gravidanza

Dopo parto

Per tutte le donne

Per ostetriche

Per neonati

Per donne in menopausa

Per la crescita personale

Per la persona

Formazione

Mestrualità